venerdì 3 agosto 2012

Portable Short Range [Mono] Sound System

Diciamolo, sono una persona molto incuriosita dalla Sindrome dell'accumulo, dato che a mia volta, faccio una fatica tremenda a non buttare via le cose e gli oggetti che, a primo acchito, non sembrano avere più nessuna utilità nell'esistenza di una persona. Un po come espongo sempre nelle prime lezioni di fumetto che tengo, nessun disegno va buttato via e/o distrutto (in pia presenza). Se non lo vuoi più lo prendo io. Finisce in archivio per un ulteriore analisi. M'interessa sapere il perchè del tuo rifiuto nei confronti del tuo operato.

Non solo i disegni degli altri non vanno mai buttati via, ma anche i propri e soprattutto non aver problemi a mostrare a terzi anche ciò che viene considerato spurio. Si capiscono molte più cose da un disegno scartato che da uno perfetto (chiuso e finito).
Ci sono anche le altre cose, quelle non disegnate, i pezzi di computer, quelli elettronici, una serie di irregolari pezzi di legno, tubi di cartone, sanpietrini ecc ecc...
Magari un giorno torneranno utili, mi dico e ho sempre ragione.

Il Portable Short Range [Mono] Sound System è un composto di due tipi di casse diverse della Creative trovati in due cantine diverse, un vecchio iPod in disuso (immortale), un trasformatore Apple ed uno di un vecchio e defunto hard disk. Poi qualche cavo audio di ignota provenienza (direttamente dal grande sacchetto dei cavi), una vecchissima prolunga di un antico telefono fisso, scotch, colla, chiodini, fissa-cavi ed una piccola cinghia di una ignota macchina fotografica non più in mio possesso perchè finita in un lago.
Si incolla tutto e nasce una cosa che sembra uscita dai film dei Ghostbusters:
Portable Short Range [Mono] Sound System

Nota: funziona davvero bene e ha dei bassi potenti. Peccato che sia rigorosamente MONO, ma appena troverò il pezzo mancante (una piccola cassa), la aggiungo.

2 commenti:

Eleonora Suri Bovo ha detto...

Ma che meraviglia... è da passeggio!*-* Per il discorso sopra mi ammazzeresti perchè sono una butta-via-disegni-personali olimpionica.

Armin Barducci ha detto...

Cattiva ragazza!
Non buttarli, tienili in un cassetto buio e riguardali dopo qualche mese. Se poi non ti piacciono, allora tienili per me, io raccolgo tutto. ;)

Ah... si, portatile, si riesce a fare ben dei giri di un metro di diametro.