giovedì 17 luglio 2008

Senza scuse


Nella mitologia greca Icaro ("Icarus in latino, Ikaros in greco, Vicare in etrusco) era figlio dell'inventore Dedalo e di Naucrate, una schiava di Minosse." (Wikipedia)

Ebbene si, ci sto girando attorno come un piccione in amore che corteggia e si pavoneggia dinanzi alla bella picciona.
Misantromorfina è dentro di me e deve soltanto uscire.
Per mesi ho aggiunto particolari, delineato personaggi, fatto sopraluoghi delle location, parlato e raccontato storie, costruito maschere, preparato gli strumenti del mestiere... ora devo soltanto sceneggiare (o storybordare).
Mi dico che non ho scuse.
Infatti non le ho.
Parto.

Armin.

3 commenti:

Teo Cato ha detto...

Nonostante io sia quasi totalmente a digiuno di info relative a questo tuo progetto devo dire che il tutto mi ispira parecchio! Stupenda questa immagine! Bravobravo!

Larsoniana ha detto...

buon viaggio! :)

Armin Barducci ha detto...

Teo: che bello che ti fai vivo da queste parti! Grazie! VVredrai, ne uscirà una figata!

Siorina Marta: grazie mille, vedrò di viaggiare con spensieratezza, ma perseguendo con costanza la mia meta.

Armin.