venerdì 14 marzo 2008

Il Demone che ho dentro è morto di stanchezza e sfinimento...


(demone che comunque non ricopre molto bene il suo ruolo...)

Devo aver passato la giornata più faticosa dell'ultimi 6 mesi (Lucca mi fa un baffo).

Sfodero qualche numero:
4 ore di sonno
8 ore di lavoro allo spettacolo
1 ora per mangiare e fare doccia
2 ore di alienazione sul divano senza avere lo stimolo per dormire
2 spettacoli eseguiti
26 bambini felici dello spettacolo
3 maestre con una voci innaturali
7 bambini che disegnano e fanno i bravi (grazie mille!)
3 adulti che si sorbiscono i miei evidenti cali di concentrazione
12 insulsi aneddoti spacciati per lezioni di vita fumettosa
2 birre bevute
6 caffè ingurgitati
1 pasto freddo e veloce
2 ragazze sentite via telefono
1 ragazza ignorata
3 svarioni per affaticamento subiti
36 sguardi nel vuoto
6 ore di musica ascoltata (poco direi...)
10 dita dei piedi
6 appunti per un nuovo progetto
XX sigarette fumate (e chi lo sà...)
1 post postato (ma si dice veramente così?!)


Ed ora la perla della giornata tratta da "Morire da Seppia" dei Prosimiam Dirty Dancing:
"La gamba apparente illude solo lo zoppo."

Armin.

1 commento:

Giulia ha detto...

volevo dirti che il tuo demone morto di sfinimento è proprio carino, soave
ciao, giulia
www.myspace.com/bestproduct