domenica 27 febbraio 2011

Qualche stupidaggine da Mantova Comics

Per fin troppi ovvi motivi vorrei evitare di parlare di Mantova Comics. Eh si, vorrei PROPRIO evitare di parlare della questione "se esci dalla fiera, per rientrare, devi ricomprati il biglietto". Eh già... vorrei proprio evitare... dato che presumo che se ne parlerà più ampiamente sui vari canali più ufficiali del settore.

Cambiando radicalmente argomento, ma pur sempre rimanendo in tema, aggirandoci nel parcheggio del PalaBAM abbiamo scorto (era inevitabile, erano ovunque) questi cartelloni. Questi orripilanti cartelloni. Deridendo con gioia la farlocca riproduzione, ci siamo scervellati (per un minuto solo) da quale ipotetica copertina di Tex sia stato il cowboy che svende il fuoco. Poi ci siamo distratti da una cartaccia per terra ed il pensiero è finito dove doveva finire. Nel nulla. Leggendo l'RSS stamattina, ho scorto che il buon Michele Ginevra ha svelato l'arcano.
Link QUI.

Dato che non si poteva più rientrare una volta usciti, siam stati costretti a fare un giretto per Mantova dove ho scorto le cose tipiche di questo luogo matittimo (Armin sei scemo? Si.). La gente è un po inquietante, ci sono molti pazzi in giro, musica agli angoli delle strade, strade poco agibili per il tacco dodici (Armin, che ti frega? Frega, frega...), le scritte sui muri, il Mare di Mantova (Armin, non esiste! Io l'ho visto coi miei occhi!).


Infine l'ultima scritta la devo ancora capire.

mercoledì 23 febbraio 2011

Un coniglietto banalmente rosa


Sarà che sono in una fase buona, sarà che continuo a disegnare sempre e comunque, ma ultimamente sto sfornando parecchie storie, vignette, strip ed altro, ed altro... Tutte cose che poi vedrete prendere vita quest'anno.

Per oggi beccatevi un coniglietto banalmente rosa.
Tiè!

lunedì 21 febbraio 2011

LUKE di Alice Socal (GIUDA Edizioni)

In mostra dal 27 FEBBRAIO al 6 MARZO 2011 nell’ambito di BilBolBul Festival Bologna.

Luke. Anche i cattivi invecchiano.
L’Edipo a rovescio: perché uccidere i padri se un giorno potranno avere bisogno di noi? Chissà perché le storie finiscono come se non avessero un seguito; Alice ha cercato di immaginare un seguito. Un Lord Fener fragile (come per certi versi già appare nel ciclo di “Guerre stellari”). Dopo tutto anche Luke è tiranneggiato (da un padre in difficoltà), potenza della famiglia che riesce a rendere tutti infelici. Anche Luke è ingrassato, il tempo passa per tutti.



LUKE nasce tra le mura della scuola HAW di Amburgo, a seguito di una proposta per la realizzazione di un fumetto ispirato a un personaggio del proprio immaginario. Alice Socal si lancia quindi nell’esplorazione della quotidianità dell’eroe più infelice ed affascinante della sua infanzia, Luke Skywalker. Mark Hemill, l’attore che interpreta Luke nella vecchia trilogia di Guerre stellari, si aggrappa infatti a una monotona routine fatta di supermercati e banalità, pregna di ricordi degli avvincenti tempi andati, quando si lottava contro il potere oscuro.
Egli vive insieme al padre disabile (Darth Veder, o meglio, ciò che rimane di esso) che, ormai arresosi alla sua impotenza, non rinuncia a tiranneggiare il confuso ed ingenuo figliolo. Potenza della famiglia, che riesce a rendere tutti infelici.
Alice Socal riesce a dare credibilità a una situazione assurda, sviluppandola, arricchendola di episodi e pensieri personali e seguendone la naturale evoluzione. LUKE sarà pubblicato da GIUDAedizioni. Nei giorni del festival, il fumetto viene presentato a Bartleby, dove sono in esposizione le tavole originali.
Alice Socal nasce a Mestre nel 1986. Ha studiato Fumetto e Illustrazione all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Prosegue i suoi studi al politecnico di Amburgo, indirizzo illustrazione. Partecipa a diverse mostre collettive in Svizzera, Italia e Germania. Dal 2009 fa parte dei disegnatori che compongono la rivista G.I.U.D.A. curata da Gianluca Costantini. Partecipa alle due antologie di fumetto edite da MAMI Verlag da Anke Feuchtemberger e Stefano Ricci. I suoi lavori vengono pubblicati in diverse riviste ed autoproduzioni (“Illyword”, “Liber”, “Two Fast Color”, “Inutile rivista letteraria”, “Kommunikaze”, “Journal360”). Attualmente lavora e studia ad Amburgo.

venerdì 18 febbraio 2011

Miki & Diana


Ogni ritaglio di tempo viene usato per disegnare (anche) questi due figuri qui sopra. Sono a metà dei disegni. Oppure no... non lo so... questa volta sto cambiando approccio al metodo di lavoro mischiando un po tutto. Insomma, mi mancano metà dei disegni (un po meno della metà), qualche sfondo, qualche tavola è già colorata ed alcune devo ancora pulire le chine. Lettering niente di niente.

Le cose belle di tutto questo sono:
1- sto disegnando (he he, come se normalmente non lo facessi...)
2- sto modificando pian piano lo stile di disegno seguendo quasi ossessivamente immaginarie figure geometriche attualizzando il tratto, ma contemporaneamente invecchiando le ombre

Le cose brutte invece sono:
1- quando cambia il tempo, mi duole il dito
2- nient'altro, per adesso

Non vi ho mai detto che mi piace fare delle liste?
No?
Allora sappiatelo!

mercoledì 16 febbraio 2011

Attraverso il buco cerchi di vita





Una cena, cinque amici, una macchina fotografica nuova ed un rotolo di carta.

Nella fotografia gratis di oggi possiamo osservare il furgone che tutti noi vorremmo possedere.

martedì 15 febbraio 2011

Foto dal primo appuntamento Road To ArtMaySound 2011

Ecco delle prime foto di ieri sera al concerto + live painting al Vintola 18. Per adesso voglio lasciar parlare le immagini, per le parole c'è tempo.










Comunque sappiate che è stato un evento di grande soddisfazione!

Prossimamente su questo blog: un resoconto a parole!

lunedì 14 febbraio 2011

Stasera al Vintola 18 (14 febbraio 2011)


Il 14 febbraio, giorno tradizionalmente dedicato alla celebrazione dell'amore, i centri giovani Charlie Brown e Vintola 18 vi offrono uno spettacolo sperimentale unico nel suo genere!


Lunedì 14 febbraio 2011
dalle 20:00 alle 23:00
presso il
centro giovani Vintola 18 (via Vintola, Bolzano)
Free Entry


Tutto parte dal volume "Tiamottì!": chi non ha mai fatto una playlist per una persona cara?

Questo libro rappresenta una playlist a fumetti e, nel suo insieme, è un vero e proprio tributo per immagini al tema dell’amore nella musica italiana. L’amore è il filo rosso che lega canzoni di ieri e di oggi, tradizionali e moderne, mainstream o alternative, leggere o profonde.

Ma, se nel volume le canzoni vengono "tradotte" su carta, grazie alle immagini e all'arte dei disegnatori più disparati (tra i quali Armin Barducci, Alessandro Baronciani e Tanino Liberatore), durante la serata del 14 febbraio saranno le immagini e i disegni a "fuoriuscire" dalle pagine del volume e ad essere trasformate in installazioni artistiche (grazie al team del Charlie Brown) e, grazie al team di Vintola 18, in un vero e proprio concerto musicale unico nel suo genere!


Playlist di Tiamottì:

- "ISY" di Luigi Tenco (dal fumetto di Alessandro Baronciani)

- "CI SONO MOLTI MODI" degli Afterhours (dal fumetti di Francesco Ripoli)

- "LA CURA" di Franco Battiato (dal fumetto di Mabel Morri)

- "GIANNA" di Rino Gaetano (dal fumetto di Maurizio Ribichini)

- "NUOTANDO NELL'ARIA" dei Marlene Kuntz (dal fumetto di Armin Barducci)

- "IL CIELO IN UNA STANZA" di Gino Paoli (dal fumetto di Andrea Bruno)

- "DEFONSECA" dei Disco Pax (dal fumetto di Mabel Morri)

- "SE TI TAGLIASSERO A PEZZETTI" di Fabrizio De Andrè" (dal fumetto di Martina Girardi)

- "L'ODORE DELLE ROSE" dei Diaframma (dal fumetto di Alessandro Baronciani)

- "L'INCONTRO" di Piero Ciampi (dal fumetto di Francesco Ripoli)

- "ANNARELLA" dei CCCP (dal fumetto di Armin Barducci)

- Ghost Track: "TI AMO" di Umberto Tozzi (dal fumetto di Tanino Liberatore)


Da serata "Tiamottì" è una serata ideata e realizzata dal team di Artmaysound, dagli operatori dei centri giovani Charlie Brown e Vintola 18 di Bolzano, con la collaborazione e il sostegno dell'Associazione "La Strada - der Weg", del Servizio Giovani della Provincia di Bolzano e dell'Ufficio Famiglia Donna e Gioventù del Comune di Bolzano.

sabato 12 febbraio 2011

L'insaccato ed il testardo




E' stata una strana settimana. Son successe innumerevoli cose e s'è lavorato anche un po troppo, ma che dire... è il mestiere che lo pretende. Tra le cose "particolari" successe posso contare quella di esser tornato nelle mie vecchie scuole superiori per tenerci una lezione. La cosa m'ha fatto alquanto senso... soprattutto l'odore della scuola.

Poi... eh si, poi... era venerdì verso l'ora di cena. la settimana è finita. Finalmente finita. Sulla mia faccia si materializza un sincero sorriso. Il respiro diviene più profondo, il cuore si calma. Saluto i collegi, saluto gli ultimi bimbi rimasti (abbiamo fatto un laboratorio creativo per tutto il pomeriggio). Un bimbo mi tende la mano. "Dammi un cinque!". CIAF! Ora tocca a me, tendo la mano ed un piccolo pugno a mille all'ora colpisce il mio anulare destro sulla punta. Percepisco un microscopico rumore sordo e vedo il dito piegarsi in maniera inconsueta. TONF!
Il bambino se ne va ridendo.
Io penso solo ad una cosa: "Ma io nel Week dovevo finalmente disegnare in santa pace! E' mai possibile!?" (in realtà il pensiero era decisamente più volgare e scorretto).

Maledico il bimbo, maledico il destino.
Io disegnerò lo stesso!

giovedì 10 febbraio 2011

mercoledì 9 febbraio 2011

Hipster & Emo


Due personaggini che poi non ho (ancora, forse...) usato per una storia.
Il primo dovrebbe essere un Hipster... per quanto un Hipster bolzanino possa essere un Hipster...

EDIT: il piccolo Emo è stato scritturato, quindi apparirà in storiella di prossima pubblicazione.

martedì 8 febbraio 2011

Hello, sono Diana.


Da 10 giorni, nel mio tempo libero, disegno come un matto una storia abbastanza seria improntata sull'attualità con dei personaggi buffi, ma non esageratamente deformati.
Tutto ciò è bello.

Purtroppo due aspetti di questa "cosa bella" stanno cozzando prepotentemente tra di loro:
"la grande voglia di disegnare all'infinito" & "la sbagliata postura nel farlo che fomenta l'ennesimo mal di schiena prolungato".

venerdì 4 febbraio 2011

ArtMaySound 2011 (data ufficiale)


ArtMaySound 2011
27-28 Maggio
Piazza Walther - Bolzano

Le prime notizie riguardanti la 5° edizione del Festival solo:
- il festival si fa (evviva!)
- si svolgerà interamente in Piazza Walther (la piazza centrale di Bolzano)
- ci saranno parecchie novità
- il manifesto ufficiale (e vario materiale promozionale) lo fa il sottoscritto
- special guest... verranno svelati prossimamente

EDIT: l'immagine che vedete qui sopra non è il manifesto ufficiale, ma una cartolina promozionale pre-festival che potrete vedere prossimamente in giro per Bolzano City.

giovedì 3 febbraio 2011

Jan e Vera stanno pensando


Poche persone riescono davvero a smuovermi. Ammiro l'impresa, dato che sono un bel po cocciuto e testardo. A volte ho proprio bisogno di farmi smuovere ed ultimamente mi è capitato di averne talmente bisogno da farmi addirittura richiedere lo "smuovere".
Naturalmente odio farmi smuovere nel momento che vengo smosso, ma poi subentra una sensazione stupenda. Annullamento.
Poi passa del tempo e si guarisce.
Poi manco te ne accorgi stai lavorando ad un progetto accantonato 2 anni fa. Si è successo. Proprio ora. Il disegno qua sopra ne è il testimone.

Purtroppo iniziare un progetto a bomba è molto rischioso:
- non nome (ma a questo non è importantissimo)
- non è stato realizzato (manco parzialmente) ed è tutto da disegnare
- ha un numero stupido di pagine (scelta obbligatoria)
- è a colori
- è la prima parte di 3 storie concatenate
- ed infine potrei spezzarmi la schiena in due parti uguali
- ci vorrà un sacco ti tempo nel realizzarlo

Però ci sono dei vantaggi:
- disegno con costanza cose mie (dall'inizio alla fine)
- la composizione della storia e la narrazione è un piccolo gioiello (si, si, mi sto sbrodolando addosso...)
- ci sono tanti dialoghi (Ausonia sarà contento)
- stile di disegno decontestualizzato (si torna alle origini)

mercoledì 2 febbraio 2011

Giètz! di Hannes Pasqualini a Trento


Oggi segnalazione d'obbligo:

Mercoledì 2 febbraio (oggi)
Enolibreria Da Jurka @ cs Bruno
Via Dogana 1 Trento.

Ore 19.00
Aperitivo a km0 con prodotti genuini clandestini della nostra T/terra, vini da leggere & libri da gustare

Ore 20.00
Presentazione del
fumetto Giètz!, a cura di Hannes Pasqualini

La serata sarà accompagnata
musicalmente dal vivo da:
Mattia Cappelletti – Fiati
Enrico Merlin - Chitarre ed elettronica
Roberto Zecchinelli – Basso

martedì 1 febbraio 2011

Sputa il Nerd!





Per quanto mi possano fare dannare, i ragazzi al corso pomeridiano di fumetto, a volte, mi sorprendono con delle lampanti avvisaglie di nerdismo acuto. Si parte da Star Wars e si arriva a Dungeon Keeper.

La fotografia gratis del giorno mi ritrae mentre sputo.