giovedì 12 maggio 2011

Si nascondono nell'ombra





Fa sempre un po strano quando le porte spariscono o vengono oscurate (domani scoprirete tutta la verità su questa affermazione).

Il murales procede bene ed oggi verrà terminato. Mostro solo qualche dettaglio dato che non manca tanto alla sua completezza e domani volevo mostrarvi il tutto nel suo insieme, finito e pronto al gradimento visivo.

Ormai nel palazzo degli uffici mi conoscono, soprattutto i custodi all'entrata che mi salutano urlando: "Hei Murales!". Sorrido, ricambio il saluto e poi mi accorgo che la parola "Murales" suona così straniereggiante (infatti è spagnolo, mona!). "Ma in italiano come si dice?", mi sono chiesto bevendo il millesimo caffè della giornata.
Si dice Murale (senza la esse).
Murale.
...
Murale.
Boh, suona un po scarso...

Domani su questi canali: il Murale(s) finito!
Sappiatelo!

2 commenti:

zuccape ha detto...

ciao da qualche tempo seguo i tuoi rigurgiti in rete ;-) complimenti...sono una ragazza di Trento (in qualche modo invischiata con i fumetti e le illustrazioni), sto facendo delle ricerche per la mia tesi di laurea.
mi chiedevo se esiste a Bolzano un laboratorio creativo di fumetto dedicato ai ragazzi durante l'anno o solo solo esperienze occasionali quelle che proponi te... -o che tipo di realtà ci sia rispetto a fumetto/illustrazione/satira/umorismo...visto che l'attenzione ai giovani sembra più presente che a Trento-
hai qualche indizio da darmi sulla tua zona d'azione? (la mia tesi comprenderà una parte dedicata a questo aspetto sul territorio)
in ogni caso grazie e veramente ammirata!

Karma Police ha detto...

Wow! Anche se sono solo dettagli del tuo murales, si vede che è già qualcosa di originale e molto bello! Spero di vedere presto il resto! Complimenti per tutti i tuoi lavori. Mi piace davvero tantissimo il modo in cui disegni, colori e tutto il resto!
A presto!