mercoledì 25 novembre 2009

Se dovessi disegnare... DEADPOOL


Da grande farò grandi cose, da piccolo piccole e da vecchio vecchie. Però inizio domani valà...

Se dovessi disegnare... DEADPOOL:
c'era una volta negli anni ottanta una piccola comparsa di uno spot di jeans. Lui non voleva fare l'attore, ma ha partecipato allo spot praticamente per caso, insomma, per gioco... e come spesso succede in questi casi, è stato ignorato. Così il destino vuole che sarebbe tornato a casa a disegnare i suoi amati supereroi. Lui disegnava, disegnava e disegnava. Male. Passano tanti anni, lui diviene miracolosamente una matita molto conosciuta nell'ambito. Continua a disegnare, disegnare e disegnare. Male.
Il creato della comparsa mancata ha un enorme vantaggio: è scopiazzatura di maniera e malinterpretazione in loop. In svariate scuole viene analizzato il suo lavoro per mostrare come non fare fumetto che non sia fumetto alla maniera della mancata comparsa di uno stacco pubblicitario di vestiario color blu degli anni che furono. In ogni caso sappiamo benissimo che non lo si può fermare (sarà nascosto molto bene...) e che lui continuerà a disegnare, disegnare e disegnare. Male.

Ma come?
Per oggi tutto qui?
Non ci ammorbi con teorie farlocche ed inutili insinuazioni?
Non ci parli del personaggio raffigurato?
Non sentenzi dal tuo piedistallo di avorio (riproduzione in plastica)?
Non ti stai mica impegnando molto, eh!
Guarda che noialtri si vuole di più.
Più qualità, più sostanza.
Sennò te ne torni a fare la comparsa pubblicitaria, ok?!

1 commento:

amal ha detto...

ventordici addominali. l'anatomia, si sa, è un'opinione...