venerdì 30 gennaio 2009

Tetrapac (1999)



(Tetrapac -1999-)

Era il 1999 ed abitavo a Bologna.
Vivevo in un seminterrato abbastanza buio. Non disegnavo più da parecchio tempo. Ok, questo non è vero, disegnavo tanto (come al mio solito), ma non facevo più un fumetto decente da mesi. Era un periodo bello e contemporaneamente brutto. Bello perchè ai tempi Bologna mi piaceva molto. Stavo in "balotta", come diceva l'amico Rigaus. Il lato brutto era che dopo anni di divagazioni dal mondo del fumetto, mi ero finalmente deciso di fare "veramente" fumetto. Credo di aver sempre voluto fare fumetti. In un certo periodo del mio percorso accademico ho fatto mille altre cose, ma non immagini in sequenza. Mi ricordo quando mi misi in testa di voler far il fumettista. Era il 1990. Avevo 13 anni. Ho disegnato un disgno al giorno per 5 anni. Nel 1999, 9 anni dopo, mi sono ritrovato ad intraprendere nuovamente questa strada. Accidenti, stavo a Bologna! Non a Bolzano. Qui c'era un sacco di gente che faceva fumetti. Ero nel posto giusto! Almeno credevo. Per essere il posto giusto, era propio il posto giusto, ma per quanto mi sforzassi di cercare di contattare qualcuno, fallivo ogni volta. Ero un piccolo nessuno con le sue tavole sgrause in mano, macon un indole per niente compicoglioni. Mi è bastato andarmene da Bologna per avere tutti i contatti che volevo. Sembra assurdo, ma è così. Tornato a Bolzano incontrati delle persone che autonomamente erano anch'esse tornate all'ovile. E guarda un po... facevano fumetti anche loro.
Il resto è un altra storia...

2 commenti:

aLeX ha detto...

in quanto bolognese ti porto un saluto esoterico da questa nebbiosa città..

aLeX

Armin Barducci ha detto...

Ricambio i saluti dalla ridente Bolzano, ex città del Loden, ex città del Messner Mountain Museum, ex città dell'Otzi, ex città di Manifesta7.

Ma città de chè?!
I Bolzanini, a quanto pare, sono un optional.