lunedì 28 settembre 2009

Se dovessi disegnare... TEX


Ed ecco il 2° dei magnifici sette del fumetto popolare seriale italiano.

Se dovessi disegnare... TEX!
Alle feste messicane, quando mancano le maracas, cercano subito l'intervento di Tex. Lui arriva, spara a qualche cattivo (ovunque lui vada i cattivi si generano da soli) ed infine anima la festa scuotendo il corpo a ritmo di musica. Le pallottole nelle sue spalle simulano alla perfezione il suono delle maracas.
A Tex non cresce mai la barba.
Le ha sparato anni fa.

PS: questo Tex è dedicato a Giac..

3 commenti:

Francy ha detto...

XD XD XD ..oddio questo mi fa morire..chissà quando lo vedrà il Ginevra!!!
..ebbravo Armin, è stra-divertente questa tua nuova serie di disegni!! aspetto con ansia il prossimo..!
nel frattempo un abbraccione e a presto..Lucca, immagino..?
Ciau!
Francy

Armin Barducci ha detto...

Yeppa!
Thankz Franci!
Certo che ci becchiamo a Lucca!

MicGin ha detto...

eh eh...
ritratto bello e intenso!

per la precisione, ogni tanto la barba rispunta.
mitico fu l'episodio intitolato "Gilas" (n. 107) in cui il nostro se la lasciò crescere, indossò una benda nera e si fece ammettere in un villaggio interamente abitato da fuorilegge!
baci e abbracci, vecchio cammello
;-)