domenica 1 febbraio 2009

Familienzauber

"Familienzauber": magia familiare, ovvero una cena in famiglia con parenti e limitrofi che tra ilari situazioni si nutrono di una cena fuori dell'ordinario e conversano del più e del meno, ma soprattutto del passato. Una serata piena di Flashback insomma.

Ieri sera è successo.
La mia ristretta cerchia familiare si è riunita a mangiare pesce.
E' stato divertente.

Ecco qualche istantanea poco invadente dell'evento.


Le Capesante non le avevo mai mangiate prima. Buone direi. Leggermente dolciastre, dal gusto poco arrogante. Più di tutto m'affascinava l'idea che quei gusci potrebbero fungere da posaceneri a casa mia.


Cozze in primo piano. Si vergognavano nel momento dello scatto fotografico. "Oh no, così mi si vede benissimo l'impurità sul guscio!". "Magna e tasi!", mi disse la mamma ed io continuai a mangiare.
Le cozze: "Aaaaaaaaah!".


San "Me" delle Scodelle. Noto prottetore delle stoviglie infrangibile ed acerrimo nemico dei bicchieri di vetro.


Pepe, l'unico essere strabico del quale non ho soggezione. Ieri sera indossava le vesti di Sherlock Holmes individuando ogni briciola di pane caduta dal tavolo. Un operatore ecologico delle cene. Molto utile.


Giac alias il Correttoredibozze. Avrò anche io una faccia così malneabile quando avrò la sua età? Incrociamo le dita.
Mi piacciono i Barbapapà.


Il vecchio orologio a Cucù della Oma (nonna tedesca). Io e la sister abbiamo avuto qualche confuso Flachback su dove era situato questo piccolo gioellino inquietante nella casa dei nonni. Ubicazione sconosciuta.


Tutta la mia invidia. Una bella sedia vecchio stampo da dentista che padroneggia la visuale del soggiorno di casa di mio zio. Un libro esaustivo di Warhol e le lasagne della mamma che oggi mi mangierò.

2 commenti:

Kappa ha detto...

I miei rispetti al Giac!

Mr. M ha detto...

la capesante NOOOOOOOOOO